Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA SANITARIO DELLA SARDEGNA
sardegnasalute  ›  come fare per  ›  scegliere il medico di famiglia o il pediatra  ›  scelta del medico di famiglia

Scelta del medico di famiglia

La scelta del medico di famiglia avviene consultando gli elenchi dell'anagrafe sanitaria dei MMG disponibili presso l'Assl competente per il proprio comune di residenza. Per scegliere il proprio medico di fiducia è necessario recarsi presso un apposito ufficio dell'Assl adibito a tale scopo ed essere in possesso di un documento di identità, o tramite il nuovo servizio di scelta del medico online.

Le persone possono scegliere liberamente il proprio medico di fiducia e, nel caso in cui non abbiamo le idee chiare, l'ufficio competente deve fornire tutte le informazioni circa la zona in cui si vuole effettuare la scelta e l'ubicazione degli ambulatori medici.
La scelta del medico di base ha una validità annuale, tacitamente rinnovabile. In ogni momento è possibile cambiare il proprio medico di fiducia comunicando di persona la variazione alla propria Assl.

Gli ambulatori dei medici di medicina generale devono essere aperti cinque giorni alla settimana e gli orari di apertura devono essere ben esposti sulla porta d'ingresso dell'ambulatorio stesso.
Le visite ordinarie, le prescrizioni di farmaci, le prescrizioni di esami e visite specialistiche, le richieste per ricoveri programmati o d'urgenza, le richieste di assistenza domiciliare sono di competenza del proprio medico di fiducia e si effettuano durante gli orari di ricevimento nel suo ambulatorio. Nel caso in cui le condizioni di salute degli assistiti non consentono di recarsi presso l'ambulatorio, è possibile richiedere la visita gratuita a domicilio.

Nulla è dovuto al proprio medico di fiducia per l'erogazione di tutte le prestazioni che rientrano nello svolgimento dei suoi compiti istituzionali verso il SSN, tra cui figurano anche una serie di certificazioni obbligatorie riservate ai MMG.

È bene infine sapere che i MMG possono anche svolgere attività libero professionale, direttamente remunerata dai pazienti che ne fanno liberamente richiesta, ma solo al di fuori dell'attività ambulatoriale convenzionata con il SSN e solo per prestazioni che non rientrano tra quelle che obbligatoriamente devono svolgere per conto del SSN.

Scelta temporanea del medico
Tutti coloro che per motivi di studio, lavoro o altre ragioni soggiornano per più di tre mesi in un luogo diverso da quello di residenza, possono richiedere l'assegnazione temporanea di un medico di base, liberamente scelto, per un periodo non superiore all'anno, esplicitamente rinnovabile.

L'iscrizione temporanea presso un'Assl diversa da quella competente per il proprio comune di residenza avviene con le stesse procedure previste per la scelta ordinaria del proprio medico di fiducia. È dunque necessario recarsi presso l'apposito ufficio dell'Assl adibito a tale scopo ed essere in possesso di un documento di identità. In aggiunta, occorre consegnare la documentazione che attesta il motivo della richiesta: contratto di lavoro, certificato di frequenza per un corso di studi, certificato per comprovati motivi di salute rilasciato da uno specialista dell'Assl.

Anche le persone migranti con regolare permesso di soggiorno hanno il diritto di scegliere il proprio medico di fiducia. In questo caso, la scelta del medico di famiglia e l'iscrizione al SSN sono temporanee con durata equivalente a quella del permesso di soggiorno.